Consiglio Affari Economici PDF Stampa E-mail

IL CONSIGLIO PER GLI AFFARI ECONOMICI

 

CHE COS'E'

 

Il Can. 537 del Codice di Diritto Canonico stabilisce:

«In ogni parrocchia vi sia il Consiglio per gli Affari Economici che è retto, oltre che dal diritto universale, dalle norme date dal Vescovo diocesano; in esso i fedeli, scelti secondo le medesime norme, aiutino il parroco nell'amministrazione dei beni della parrocchia».

A norma dei Can. 537 e 532, il Presidente del C.A.E. è il Parroco, che rappresenta la parrocchia a norma di diritto in tutti i negozi giuridici. Egli è responsabile a tutti gli effetti della gestione dei beni patrimoniali della parrocchia e  deve curare che gli stessi siano amministrati con giustezza ed oculatezza.

 

Il compito del C.A.E. è quelo di aiutare e coadiuvare  il Parroco, consigliandolo nell'amministrazione dei beni appartenenti alla parrocchia, ma la sua  funzione è puramente consultiva.

All'amministrazione della parrocchia competono i redditi patrimoniali, tutti gli introiti vari da questue, donazioni, offerte destinate alla parrocchia stessa.

Il Consiglio ha il compito di redigere annualmente un bilancio di previsione delle spese per la gestione ed, a fine anno, un bilancio consuntivo che dovrà essere approvato e consegnato al Vescovo.

 

I MEMBRI DEL CONSIGLIO PER GLI AFFARI ECONOMICI

 

don Eugenio Tamà                                Presidente  
don Enzo Grasso                                 Delegato del parroco
Giuseppe Limina                                 Coordinatore
Gaetano Chinsi                                   Cassiere
Carla Buda                                         Segretario
Roberto Bottari                                   Consigliere
Franco Licosi                                     Consigliere

 

 

Galleria Multimediale

Newsletter

Membri Mailing List
Strutture ricettive Giardini Naxos


Ricevi HTML?

Citazione spirituale

libreriadelsanto.it